Che gli antiossidanti facciano bene agli spermatozoi e contrastino l’azione negativa dei radicali liberi è un dato noto e che continua a ricevere conferme.

L’ultimo lavoro scientifico in questo senso viene da una ricerca diretta da Maria Almbro e Leigh Simmons dell'University of Western Australia e da Damian Dowling della Monash University's School of Biological Sciences e pubblicata su "Ecology Letters".

Lo stesso gruppo aveva già pubblicato un precedente lavoro dove metteva in luce gli effetti positivi di due antiossidanti come il Beta-Carotene e la Vitamina E.

In questo nuovo studio i ricercatori hanno preso in considerazione dei grilli maschi (Teleogryllus oceanicus) divisi in gruppi.

Dalla ricerca è emerso che solo il gruppo che veniva alimentato con alte dosi di Beta-Carotene associato alla Vitamina E presentava gli spermatozoi più “resistenti”, più capaci a raggiungere il “bersaglio” ed a fertilizzare gli ovociti delle “grille”.

Lo studio, prima ricerca di questo tipo fatta con animali vivi, ho valutato insetti, invece che esseri umani, perché questo ha permesso di condurre, in modo facile e più semplice, una ricerca “in vivo” ed in condizioni rigorosamente controllate, escludendo quindi tutti i complessi e spesso insormontabili problemi che si incontrano quando si analizzano casistiche “umane”.

Ora diventa però importante trasferire queste informazioni per renderle utili anche agli uomini con problemi di infertilità.

Quali cibi contengono di più ed eventualmente in associazione il Beta-Carotene e la Vitamina E?

Albicocche, avocado, carote, mango, oli vegetali, noci, semi e cereali integrali, spinaci, zucche: mangiarne di più forse migliorerà la fertilità ma sicuramente migliorerà la vostra dieta.

 

Fonte:

http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1461-0248.2011.01653.x/abstract

Per approfondire:

Miti e realta sul maschio infertile

Stile di vita ed infertilita