Un nuovo lavoro clinico, condotto dal Dipartimento di Biochimica Medica della Facoltà di Medicina dell’Università del Cairo, ha valutato 160 uomini, divisi in quattro gruppi di uguali dimensioni numeriche tra: fumatori fertili, fertili non fumatori, fumatori e non fumatori con problemi ad avere figli.

I fumatori sono stati indicati come modesti quando fumavano meno di 10 sigarette al giorno, moderati tra le 10 a 20 e pesanti chi invece fumava più di 20 sigarette.

In tutti questi uomini è stata fatta una attenta valutazione dei parametri del liquido seminale, la determinazione degli indicatori di apoptosi (Caspasi-9, Smac / DIABLO, Frammentazione del DNA) e della cotinina nel plasma seminale.

Qui ricordiamo che per apoptosi si intende una forma di morte cellulare che può avvenire quando una cellula è danneggiata e che la cotinina è un metabolita della nicotina che quantifica l'esposizione al fumo, sia attivo che passivo, di un uomo; questa permane a lungo nel nostro organismo e può essere dosata anche nel sangue e nelle urine.

Da questo interessante lavoro viene un’ulteriore conferma che il fumare per un uomo ha un impatto particolarmente negativo su tutti i parametri del liquido seminale ed questo è associato ad aumento dell’apoptosi cellulare con un rialzo significativo della presenza di cotinina specialmente e soprattutto negli uomini forti fumatori e con problemi ad avere un figlio.

 

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21944139

Per approfondire:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/326/Fumare-fa-male-agli-spermatozoi ,

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/458/Fumo-di-sigaretta-danni-immediati-al-DNA-e-tumori ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .