Apro questo blog per fare il punto, con i colleghi andrologi interessati, sul “nuovo” antidepressivo, la Dapoxetina, appartenente sempre alla famiglia degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) per il trattamento dell'eiaculazione precoce che è considerata il disordine sessuale più frequente nell'uomo.
Anche in una indagine epidemiologica da noi condotta alcuni anni fa in una grande città del Nord Italia, dove erano state intervistate 1500 coppie a random, emergeva come questo problema era presente nel 20,7% delle coppie intervistate.

Questa disfunzione sembrava destinata ad essere affrontata con maggior successo ed in modo più mirato con l'uso di questo farmaco, entrato in tutti i prontuari medici circa 18 mesi fa.

La novità era soprattutto rappresentata dal fatto che la Dapoxetina è praticamente il primo ed unico farmaco che ha l'indicazione al trattamento dell'eiaculazione precoce.

Non vorrei influenzare i pareri ed i giudizi dei colleghi che spero aggiungeranno il loro contributo ma la mia "sensazione clinica" è che non ci siamo.

La discussione è aperta!