"Attenzione all’estate: l’AIDS diventa più pericoloso."

E’ questo il preoccupato messaggio lanciato da Rosaria Iardino, presidente del Network Persone Sieropositive (NPS), onlus con finanze e budget limitato ma unica voce, senza alcun ascolto, anche da parte delle nostre Istituzioni ufficiali, Ministero della Sanità compreso.

Da questo incredibile silenzio ad esserne penalizzati sono soprattutto i giovani che, in questo modo, con difficoltà arrivano a conoscere quali possono essere le drammatiche conseguenze e i problemi determinati da un rapporto non protetto, problematiche che possono interessare anche il rispettivo partner.


Coppia in atteggiamento affettuoso

L’NPS Italia onlus, proprio per affrontare con più consapevolezza e serenità queste problematiche, che per altro sembrano diventare più acute durante il periodo estivo, ha lanciato questo utile decalogo, rivolto in generale a tutti i cittadini ed in particolare a tutti i giovani del nostro paese:

1) è del tutto privo di rischi stringere la mano a una persona sieropositiva, condividere con essa cibo, bicchieri, posate, abiti ecc… baci, abbracci, carezze e coccole non espongono al virus;

2) una persona sieropositiva non trasmette il virus con la tosse, starnutendo, o nuotando nella stessa piscina;

3) la saliva non trasmette l'infezione da HIV, non ci si contagia tramite il bacio;

4) l'HIV si trasmette attraverso lo scambio di fluidi corporei infetti: sangue, liquido seminale, secrezioni vaginali;

5) usa sempre il profilattico/preservativo;

6) evita il contatto del nostro sangue con il sangue di un’altra persona di cui non si sa per certo che sia sieronegativa;

7) se si ritiene di avere vissuto una situazione di rischio è necessario ed importante fare il test;

8) se si hanno situazioni a rischio è meglio effettuare il test HIV regolarmente, generalmente gratuito nei centri pubblici;

9) sarebbe meglio fare il test almeno 4 settimane dopo il rapporto a rischio: il risultato negativo del test fatto prima di questo periodo finestra non viene considerato definitivo;

10) dall’HIV non si può guarire, ma ci si può curare, per evitare problemi seri di salute e permettere una vita perfettamente normale.

Leggerlo e seguirne le indicazione può essere molto utile!

 

Fontehttp://npsitalia.net

 

Per approfondirewww.medicitalia.it/.../La-prevenzione-andrologica-nell-eta-pediatrica-e-puberale