Le infezioni croniche delle vie seminali sono molto comuni tra i giovani. I sintomi più comuni si possono riassumere come fastidio o dolore a carico del perineo, scroto, area sovrapubica, asta del pene.

Solitamente il paziente si rivolge al medico dopo un mese o anche più tempo dalla comparsa dei sintomi. E' importante fare subito diagnosi perchè nel caso in cui il problema sia sostenuto da infezioni la terabia antibiotica deve essere precoce e prolungata nel tempo.

In alcuni casi non si riesce a trovare un germe che giustifichi la sintomatologia ed entriamo nel grosso capitolo delle infezioni abatteriche, più precisamente identificate come dolore pelvico cronico. In questi casi i rimedi non sono semplici da trovare e si agisce sostanzialmente sui sintomi.

Tuttavia questa condizione non è causa di degenerazioni tumorali e solo in una bassa percentuale di casi può comportare una ipofertilità. Il mio consiglio è di non trascurare i sintomi e rivolgersi allo specialista competente che nella fattispecie è l'Urologo.