La Prolattina (PRL) è un ormone che per molto tempo è sempre stato studiato e considerato nel suo ruolo “femminile “. Il suo ruolo a livello della salute maschile è ancora poco chiaro. Ultimamente a un basso livello di PRL è stata associata una eiaculazione di volume ridotto e un ridotto volume delle vescicole seminali nei soggetti infertili. Inoltre, negli uomini che si rivolgono all’andrologo per la disfunzione sessuale, la ipoprolattinemia può essere associata alla disfunzione erettile ed alla eiaculazione precoce, e tali risultati sono stati ulteriormente confermati nella popolazione europea di controllo e negli uomini infertili. Diversi disordini metabolici, come nella sindrome metabolica, sono stati associati con un basso valore di PRL sia negli uomini con disfunzione sessuale che nella popolazione di controllo come anche una associazione con sintomi di ansia e depressione. La diminuzione della prolattina può essere anche associata a un tono serotoninergico ridotto. Un tono ipo-serotoninergico si adatta bene alle caratteristiche cliniche associate alla bassa PRL, e ci sono prove significative a sostegno dell'ipotesi che i livelli di prolattina potrebbero essere uno specchio dei livelli della serotonina nel cervello.

 

 

Rev Endocr Metab Disord. 2015 Sep;16(3):233-48. doi: 10.1007/s11154-015-9322-3.

The role of prolactin in andrology: what is new?