Definire facile un intervento chirurgico, qualunque esso sia, rappresenta una irresponsabile leggerezza che finisce col comportare in chi legge sottovalutazione del pericolo e false aspettative sui risultati e sulla sicurezza (che nessuno potrà mai ragionevolmente garantire in maniera totale) ingenerando un grave senso di sfiducia nei confronti di chi viene chiamato a offrirli. Di fatto un “non addetto ai lavori” difficilmente può da sé avere contezza di quale sia la reale complessità (dalla diagnosi, alla realizzazione, al controllo post-operatorio) di un atto Chirurgico anche, come spesso si dice, “di routine”. La realtà è invece che la Medicina, la Chirurgia in particolare, è arte difficile e non compiutamente sicura.

Leggi l'articolo completo:
http://luciopiscitelli.beepworld.it/unsemplice.htm