Mi hanno diagnosticato un nodulo polmonare solitario: cosa fare?

 

La diagnosi di un nodulo polmonare avviene spesso in maniera del tutto occasionale in seguito all'esecuzione di una radiografia standard del torace in due proiezioni sia in pazienti affetti da patologie respiratorie croniche (per es. enfisema, bronchite cronica, asma) sia in pazienti apparentemente sani che per vari motivi medici e non o per semplici controlli di routine vengono sottoposti all'esame radiologico.

A questo punto la possibilità di avere un tumore del polmone diventa l'unico pensiero e l'unica domanda. E allora cosa fare a chi rivolgersi? Poche scelte ma fondamentali per una corretta diagnosi e una terapia efficace.

Ovviamente il medico di famiglia che vi conosce da anni deve essere coinvolto al fine di essere instradati verso la soluzione del problema. La seconda cosa da fare in questi casi è effettuare una TC torace con o senza mezzo di contrasto per definire al meglio le caratteristiche macroscopiche del nodulo polmonare (dimensioni, sede, margini della lesione, presenza di ulteriori noduli nel restante tessuto polmonare e i rapporti con le strutture circostanti) che non possono essere valutate mediante il solo esame radiografico standard.

Ottenute le immagini della TC torace con allegato il referto del radiologo, sarà indispensabile eseguire una visita specialistica con uno pneumonologo o un chirurgo toracico che, in base alle caratteristiche del nodulo e alla sua localizzazione, potrà indicare due strade da percorrere.

Nel caso in cui il nodulo sia di dimensioni intorno al centimetro ed a margini regolari sarà indicata l'esecuzione di una PET-TC (tomografia ad emissione dipositroni) per avere anche una valutazione funzionale del nodulo, mentre nel caso in cui il nodulo sia di dimensioni maggiori al centimetro e con margini irregolari si potranno eseguire degli esami diagnostici maggiormente invasivi finalizzati al raggiungimento di una diagnosi istologica definitiva (Agobiopsia polmonare TC guidata per i noduli periferici, biopsia transbronchiale e broncolavaggio alveolare mediante fibrobroncoscopia per i noduli centrali).

In caso di diagnosi di nodulo polmonare solitario è fondamentale non sottovalutare il problema e non perdere del tempo prezioso per evitare che un piccolo nodulo possa diventare un grande problema !!!!.