Una nuova tecnica chirurgica, rivoluzionaria, per il trattamento radicale della Malattia Emorroidaria si affianca alle tecniche tradizionali. Si chiama THD e consiste nelle legatura selettiva dei rami arteriosi che portano sangue ai cuscinetti emorroidari.Queste arterie  (sei in tutto) vengono individuate con una sonda doppler e quindi legate ad una ad una interrompendo l'iperafflusso ematico che è la causa della patologia.Il vantaggio di questa tecnica è la sua sicurezza e l'assenza di dolore post-operatorio  che rende possibile la rapida ripresa delle normali attività del paziente opertato.