Generalmente, quando un bambino ha un problema cutaneo, il pediatra, nella maggior parte dei casi, dopo, a volte avere tentato una terapia di sua iniziativa, dice alla madre di prenotare una visita dermatologica. Il più delle volte si va o nel servizio dermatologico più vicino, o, se si vuole una visita privata, da un dermatologo (magari consigliato dai conoscenti) che si pensa bravo per  il problema.

 

Chi è il Dermatologo Pediatra?

Come esiste il pediatra che cura i bimbi fino ad una certa età perchè le patologie sono particolari rispetto alla emdicina interbna, così, negli ultimi 15 -20 anni, si è venuta affermando, nell'ambito della dermatolgia, la figura del Dermatologo Pediatrico, un dermatologo che ha dedicato tutti o una gran parte dei suoi interessi professionali alla cura dei pazienti di età fino ai 16 anni almeno. Questo potrebbe apparire una inutile e presuntuosa super specializzazione se non fosse che la patologia dermatologica, in età pediatrica, è  diversa da quella dell'adulto sia come patologie che come manifestazioni cliniche e che necessita, anche per l'approccio diverso al paziente ed ai suoi genitori, di tutt' altre attenzioni e tecnicità che l'adulto.  E' vero che ci sono anche varie patologie comuni all'adulto ed al bimbo, ma in realtà, sia la manifestazione clinica che la sua evoluzione sono differenti. Una serie di patologie, poi, è tipica del bimbo.

 

Quando serve consultarlo?

Bè, quando il bimbo sia affetto da una patologia dermatologica sia che il problema riguardi la cute che le mucose, qualunque essa sia. La diagnostica e l'approccio sia terapeutico che umano dello specialista, porteranno ad una gestione ottimale della cosa. Questo senza buttare del tempo e dei soldi in altre visite, per finire poi, dopo varie peripezie , dal Dermatologo Pediatra

Bisogna ricordare infine che, tutti quelli che dicono che la dermatologia è una sola e chi curagli adulti sa curare anche i bambini sono quelli cui ho visto commettere le topiche più clamorose.

Quindi.... a ognuno il suo mestiere!