L'uretrite è l'infiammazione dell'uretra, evento tipicamente legato all'atto sessuale, col quale si trasmettono micro organismi che la infettano.
 

Quando dobbiamo sospettarla?
 

Anzitutto bisogna che, per contrarla, ci sia stato un rapporto a rischio. A qualche giorno dal rapporto, si ha quella che si chiama uretrite a cuta, caratterizzata dallo scolo dimaterialòe dall'uretra, che si nota soprattutto al mattino (perchè durante la notte non c'è , in genere, l'azione dell'urina che lava via tutto) e che può essere di colorito purulento o biancastro,

La secrezione può essere anche meno abbondante  e filante ( a seconda del tipo d'infezione). Contemporaneamente ci sono sintomi che, in varia misura, si manifestano via via: pririto al glande, soprattutto vicino allo sbocco dell'uretra, sensazione di minzione dolorosa , a volte difficoltà nella minzione, altre volte lo stimolo molto frequente alla minzione pur quantità di urine spesso ridicole. Quando capita un quadro come questo, generalmente ci si allarma e si va dal medico. Ma molto spesso i sintomi sono molto più sfumati, si riconoscono poco, ci si rende conto , solo dopo un pò, che ogni tanto di trova una macchiolina sulla biancheria intima, come fossero sfuggite alcune gocce di urina e si ha la sensazione di perdere come dell'urina dopo la minzione. Sono sintomi che in genere si trascurano, ma che nasciondono l'uretrite cronica, assai più pericolosa dell'acuta.

Quandio ci sono siintomi urinari, quindi, se c'è staa una gestione della sessualità abbastanza "allegra", consigluio subito una visita dermo venereologica, che sarà sempre completata dall'eseguzione dei tampini uretrali espesso da esami ematochimici per fare una esatta diagnosi della cosa e dare la giusta terapia. In genere con qualche settimana di antibiotico vi è una completa guarigione!

 

Poichè la Medicina è, in definitiva, scienza eminentemente pratica, vediamo che cosa comporta contrarre una uretrite
 

La sintomatologia è sopratutto d'organo, cioè dovuta alla specifica localizzazione dell'infezione. I sintomi uretrali sono più eclatanti nell'uomo che, per motivi anatiomici, ha un'uretra più lunga e tortuosa di quella femminile.

I germi che possono essere chiamati in causa in questa patologia sono vari e fondamentalmente: Neissaria Gonorreae