La calvizie è una condizione parafisiologica? Probabilmente è meglio pensare che così possa essere nell'uomo (ma è sempre meno vero), ma certamente non lo può essere nella donna, tanto più se ancora giovane.

E terapie valide sono sicuramente disponibili e validate da casistiche molto ampie.

Si va dal minoxidil, allo spironolattone, agli estroprogestinici, ai fitoestrogeni, senza dimenticare alla fine l'opzione chirurgica, praticabile anche per le donne. Da sottolineare l'utilizzo di formulazioni galeniche che permettono al medico di personalizzare l'attacco terapeutico.

Ma tutto deve iniziare da una valida anamnesi, con particolare attenzione ai farmaci assunti cronicamente, alla dieta ed alle patologie pregresse, sia dermatologiche che non dermatologiche.

Molto importante anche un corretto approccio diagnostico con video dermatoscopia e test clinici a cui si associeranno test ematochimici ed ormonali.