Terme! Ma quali?

Le acque in Italia sono molto diverse fra di loro. Vediamo le principali, rimanendo solo nell'ambito dermatologico..

Le acque solfuree sono molto importanti nel panorama termale italiano e si consigliano per patologie cutanee quali acne giovanile,dermatite seborroica , eczemi cronici e psoriasi.

Hanno una azione sebolitica, sebostatica antiinfiammatoria e restitutiva.

Le acque solfato-alcaline, caratterizzati da zolfo esavalente, meno "aggressivo "del precedente, bivalente, invece sono utilizzabili in dermopatie essudanti, così come nella rosacea ed in eczemi acuti

Le acque salso bromo iodiche sono utili nelle patologie dermatologiche caratterizzate da distrofia , ipersensibilità cutanea.

Ma vi sono acque carboniche, arsenicali, ferruginose, bicarbonate, solfato calciche e persino radioattive. Ed ognuna ha una indicazione terapeutica specifica ed elettiva.

Si può quindi capire come sia indicato scegliere la stazione termale non solo per la piacevolezza del luogo, ma anche per le specificità delle acque.

E la cosa non appare così scontata...