L'herpes simplex è una comune malattia cutanea e mucosa , il cui agente responsabile è un virus, HSV, che si distingue in tipo 1, o labialis, e in tipo 2 o genitalis.
Volgarmente viene chiamata febbre sorda , o febbre del labbro , a significare della frequente localizzazione alle labbra. La trasmissione avviene per contatto diretto e il tempo di incubazione è variabile in genere da 2 a 6 settimane.

Purtroppo il virus successivamente penetra nelle terminazioni nervose , rifugiandosi nel ganglio spinale, e quindi non viene eliminato dall'organismo. Questo è alla base delle riaccensioni e recidive. Quest'ultime sono facilitate dalla esposizione agli UV, infezioni febbrili, stress (mestruazioni, esami, etc), traumi e limitati da un sistema immunitario «in forma».

Da cui risulta che buone regole di vita (riposo, non fumo) e di alimentazione (varia, con frutta, verdura) possono servire. Sono virus sensibili a classi di antivirali, che possono essere usati sia nell'episodio acuto sia nella prevenzione.

Si raccomanda se possibile di evitare le situazioni predisponenti e di iniziare precocemente le terapie , in quanto gli antivirali sono efficaci nelle fasi iniziali. Questi sono ad uso locale e generale. Sono episodi autorisolutivi, nondimeno sono estremamente fastidiosi.

Si ricorda di non esporsi al sole durante l'episodio herpetico, e applicare protettivi solari in caso. In caso di emergenza anche l'applicazioni di un poco di dentifricio, che ha una blanda azione antisettica può essere quella saggezza popolare che ha unrazionale. Sconsiglio invece il ghiaccio, più stressante che utile.