Per molte persone differenziare tra i diversi tipi di laser utilizzati in medicina, chirurgia, e in particolare in dermatologia, è difficile. Il laser è... il LASER!

E invece se ne usano molti, con differenti caratteristiche, e quindi differenti sorgenti e lunghezze d'onda.

Questo perchè è impossibile trattare tutte le lesioni con un  unico macchinario, per quanto versatile possa essere.

Quindi ad ogni problema... potrà corrispondere il macchinario laser più adatto!

Quello  più ideale di volta in volta per le varie lesioni specifiche, convenzionalmente, è stato premiato con il titolo di "gold standard".

Obiettivamente si deve ammettere che per alcuni "podi" il dibattito è aperto,perchè la differenza con i "secondi in classifica" talvolta è assai minima in termini di efficacia e sicurezza.

Possiamo comunque fare alcuni esempi:

  • Macchie scure cutanee e tatuaggi: laser Nd-Yag q switch (2 e 4 lunghezze)
  • Cicatrici post acneiche, ablativo, e resurfacing: Co2 frazionato
  • Lesioni vascolari e angiomi: Nd Yag impulso lungo, laser a coloranti
  • Per la depilazione il podio sembra conteso tra laser a diodo, alessandrite, Ndyag, IPL (anche se non si tratta di laser).

Ma in generale possiamo dire che la classifica sembra spesso magmatica, e in ogni caso strettamente dipendente dalla esperienza ed abilità dell'operatore.