Spendiamo qualche parola su una nuova possibilità di diagnosi precoce preclinica della alopecia androgenetica, sia maschile che femminile.

E' disponibile un test genetico di screening, molto comodo da effettuare ( tramite un banalissimo tampone su materiali semplici , quali saliva), che viene fornito in un kit ad uso domiciliare.

Il tutto viene poi spedito al laboratorio che provvederà alla lettura in tempi rapidi .

Verrà quindi comunicato al paziente, tramite posta, il risultato , sotto forma di un punteggio (CAG) . Il valore di questo "score" dà delle importanti informazioni;infatti tanto più basso è e tanto più indica la possibilità di soffrire di alopecia androgenetica.

Un punteggio CAG inferiore a 15 correla ad una possibilità di sviluppare l'alopecia superiore al 95%; al contrario punteggi alti prevedono percentuali man mano minori, fino a possibilità davvero esigue di "perdere la propria chioma", almeno per quel che riguarda l'AGA , cioè l'alopecia androgenetica!

La utilità di questi tipi di diagnosi è la possibilità di prevedere e muoversi in tempo con le terapie , che sono tanto efficaci quanto sono precoci.

L'aspetto negativo potrebbe essere il senso di "condanna "che potrebbe nascerne, con aspetti depressivi: sicuramente sarà il caso di valutare anche questo!