Fredda cronaca:

Paziente con una lesione melanocitaria della spalla di pochi millimetri, risultata essere un piccolo melanoma (la cui asportazione precoce salva la vita del paziente), è stata trattata a Torino, da una (purtroppo) medico (una dottoressa italiana), con pratiche psicoterapiche e gocce omeopatiche.

La paziente dopo aver visto ingrandirsi negli anni fino a 11 centimetri (avete capito bene) la lesione, ma continuando a fidarsi ed affidarsi alle "cure" del proprio medico che nonostante tutto le continuava a scrivere via mail di proseguire le gocce omeopatiche e "liberarsi dai sensi di colpa" per liberarsi anche dal "neo" (così continuavano a chiamarlo) muore nel 2014 con metastasi (13) al cervello.

Saranno gli inquirenti ora a fare il loro lavoro.

Vorrei scrivere tanto, ma stavolta lascerò uno spazio bianco. Credo sia più significativo delle parole.

 Dr Laino

www.latuapelle.it

 Fonti:

 

http://torino.repubblica.it/cronaca/2016/03/19/news/torino_muore_per_un_melanoma_curato_con_la_piscoterapia_il_medico_a_processo-135830114/

 

http://www.quotidianopiemontese.it/2016/03/19/curava-un-tumore-con-psicoterapia-e-omeopatia-a-processo-la-dottoressa-santa-germana-durando/#.VwIINJyLRiw