L'FDA (Food and Drug Administration) ha approvato l'uso di brentuximab vedotin per il trattamento dei Linfomi di Hodgkin refrattari o in recidiva e per i linfomi anaplastici.

Il farmaco è un anticorpo monoclonale (brentuximab: che ha azione sul recettore  CD30 presente solo sulle cellule linfomatose) coniugato con un agente chemioterapico ad azione antimitotica (vedotin): quindi l'anticorpo monoclonale si lega al recettore CD30 espresso sulle cellule linfomatose e lì viene rilasciato l'agente chemioterapico.

E' indicato nei pazienti affetti da Linfoma di Hodgkin in recidiva/progressione dopo trapianto autologo o nei pazienti con malattia che non hanno la possibilità di essere sottoposti a trapianto autologo, che hanno fallito due linee di terapia (chemioterapia).

E' inoltre indicato nei pazienti affetti da Linfoma anaplastico che non hanno risposto a trattamento di prima linea.

Dagli studi i risultati, in termini di risposta, sono molto esaltanti, ed il farmaco risulta essere ben tollerato durante il trattamento.

E LA RICERCA CONTINUA .......