Al SIGO 2011 una vitamina , l'INOSITOLO, che fa parte del gruppo  B, ha avuto ormai la consacrazione nella terapia nell'ovaio policistico e più in generale nei casi di infertilità.

Quasi sempre in queste donne è presente una resistenza all'insulina legata ad un difetto del recettore per l'insulina presente sulle cellule.

Quindi queste cellule riprendono a lavorare,migliorando la qualità delle cellule uovo (ovociti) e migliorando alterazioni di tipo glicemico, sostituendosi in alcuni casi all'uso della metformina.

Purtroppo nelle pazienti con sindrome dell'OVAIO POLICISTICO, proprio per la condizione di insulinoresistenza e dell'eccesso di androgeni, la perdita di peso risulta difficile anche con un regime dietetico controllato proprio a causa della origine dismetabolica dell'eccesso di peso.

Sono numerosi gli studi che hanno dimostrato che la perdita di peso è associata ad un miglioramento della sensibilità insulinica e di conseguenza alla riduzione della sua concentrazione nel sangue, sia nelle pazienti con PCOS francamente obese, sia in quelle in sovrappeso.