Da uno studio condotto nella Costa meridionale della California si evince che l'inquinamento atmosferico generato dal traffico urbano aumenta in maniera significativa il rischio di gestosi e di parto prematuro per le donne gravide.

E' stata studiata l'esposizione alle emissioni dei veicoli valutando gli effetti degli ossidi di azoto e delle microparticelle in base ai rilievi effettuati in diverse aree ad alto tasso di inquinamento urbano.

 

I risultati hanno documentato un rischio aumentato di gestosi preeclamptica rispettivamente del 33% e del 42% per i massimi livelli di esposizione agli ossidi di azoto e alle microparticelle. Il rischio di parto prematuro prima delle 30 settimane è aumentato del 128% e del 81% per i massimi livelli di esposzione ai due inquinanti.

Il testo integrale dell'articolo, che deve far riflettere sulle politiche da intraprendere per ridurre l'impatto degli agenti inquinanti sulla salute pubblica, si può consultare su:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2801174/?tool=pubmed