Come responsabile delle Commissioni Scientifiche SEGI, voglio riportare le linee guida scaturite dall’iniziativa della “Società Italiana di Endoscopia"

Tutte le Unità Operative di Ginecologia dovrebbero offrire un servizio di isteroscopia ambulatoriale per la gestione dei sanguinamenti uterini anomali,dell'infertilità e della patologia endocavitaria.

L‟obiettivo di queste linee guida è quello di fornire, al clinico moderno ed aggiornato, informazioni basate sulla letteratura internazionale e sull‟esperienza riguardanti l‟isteroscopia ambulatoriale (office hysteroscopy), per quanto concerne un ottimale organizzazione logistica, la correttezza degli aspetti procedurali e delle indicazioni cliniche.

Molti medici hanno, infatti, iniziato la propria attività isteroscopica senza un‟appropriata formazione teorico-pratica, basandosi esclusivamente su quanto osservato dai colleghi o dalla lettura di un libro e\o pochi lavori scientifici, in assenza di una specifica formazione qualificata, idonea a superare il fenomeno dell‟”autodidattica”.

Molte delle conclusioni a cui giungono queste linee guida saranno considerate ovvie dagli isteroscopisti più abili e già applicate di routine nella pratica clinica quotidana.
Ad ogni modo, riteniamo che queste linee guida rappresentino un‟ottima piattaforma di base per accrescere la conoscenza e la diffusione dei più recenti progressi in termini di tecnologia, tecniche, ed indicazioni cliniche.....

Vedi il testo completo su: Linee guida all'isteroscopia ambulatoriale»