Allattare al seno i propri figli a lungo sarebbe  associato con un quoziente intellettivo (IQ) superiore degli stessi in età adulta, come dimostra una recente ricerca pubblicata il 17 marzo su Lancet Global Health.

Lo studio è stato condotto in Brasile dall'Università di Pelotas ed ha dimostrato che i bambini allattati al seno all'età di 30 anni hanno un più alto tasso di istruzione e un maggior successo in campo sociale. La cosa più interessante è che l'allattamento al seno nella popolazione studiata non è prerogativa delle classi più abbienti, tra le quali le mamme allattano di meno, ma interessa tutti gli strati sociali.

I ricercatori hanno studiato una popolazione di bambini nati a  Pelotas in Brasile nel 1982 fino all'età di 30 anni. Soprattutto quelli allattati al seno per 12 mesi o più avevano un quoziente intellettivo superiore agli altri.

La spiegazione all'effetto benefico del latte materno sull'intelligenza dei bambini potrebbe scaturire dal fatto che esso è ricco di acidi grassi saturi a catena lunga ( DHAs ), essenziali per lo sviluppo cerebrale.

Gli effetti dell'allattamento al seno, secondo questo lavoro, persisterebbero nell'età adulta, con positive implicazioni sulla salute pubblica.

Questi dati, che dovranno essere seguiti da ulteriori studi, ci inducono ad incoraggiare l'allattamento al seno il più a lungo possibile e a sostenere le mamme in questa importante attività.

 

Fonte:

Lancet Glob. Health, March 17, 2015