Dal 2012 è stato divulgato il nostro questionario nell’ambito del corso di Master in Medicina naturale a indirizzo Fitoterapia dell’Università di Firenze, che riguardava vari aspetti dell’endometriosi. Hanno partecipato Associazione Progetto Endometriosi, CiaoLapo Onlus e Medicitalia

Grazie al loro contributo, abbiamo raccolto ad oggi oltre 1800 testimonianze da tutta Italia. I risultati indicano che oltre il 25% delle donne con endometriosi si curano con rimedi di medicina alternativa, un dato interessante se si pensa che nella popolazione generale italiana, l’uso delle medicine non convenzionali è intorno al 15%. Per quanto riguarda le pratiche maggiormente utilizzate, al primo posto troviamo omeopatia (61.3%) e fiori di Bach (36,8%), seguono agopuntura (28.9%), naturopatia (26.5%), fitoterapia (22.1%) e osteopatia (21.3%), infine medicina ayurvedica (7.9%).

Questo fenomeno è sottovalutato e misconosciuto dal medico di base e dal ginecologo, mentre merita, secondo me, molta attenzione per vari aspetti: il medico è tenuto a dare informazioni corrette riguardo all’efficacia o meno delle medicine alternative, che in alcuni casi possono rappresentare un importante aiuto per tenere sotto controllo il dolore o per migliorare la fertilità in chi desidera un figlio, mentre in altri possono determinare un rischio legato all’omissione della cura o addirittura essere dannose. Le pazienti, in questo vuoto di informazioni, sono sempre più in balia delle fonti non attendibili di internet, ad esempio di molti siti che propongono presunti rimedi miracolosi o l’acquisto di integratori costosi, ma inutili.

Per questo motivo la mia tesi di Master esce dal cassetto e diventa un libro per tutti, per le donne affette da endometriosi e per i loro dottori, ma anche per le altre donne, che magari non hanno ancora una diagnosi, ma cercano risposte, o per chi ha un’amica che soffre di endometriosi e vorrebbe capirla meglio. La seconda parte del libro è tratta dalla tesina, con cui mi sono diplomata Counselor secondo l’Approccio Centrato sulla Persona nel 2014, che affronta il tema dell’empatia, vale a dire il mettersi nei panni dell’altro. Capire cosa passa la collega, che si assenta dal lavoro perché ha le mestruazioni troppo dolorose vuol dire rompere un muro di ignoranza e garantire un supporto sociale a chi ne ha bisogno.

“Endometriosi: come curarsi con la medicina integrativa” è disponibile come ebook e cartaceo su Amazon. Parte del ricavato sarà devoluto a Associazione Progetto Endometriosi Onlus.