Aggiornamento alle ore 15:00 del 7.6.2011.

EHEC = enterocolite emorragica.
   SEU = sindrome emolitico-uremica

Generale tendenza al ribasso dell'epidemia; non è chiaro se ciò dipenda dalla riduzione del consumo di verdure o per il declino delle fonti d'infezione.

Berlino frena: "il peggio è ormai alle spalle".
Ma ritorna il sospetto sui germogli di soia, perché l'epidemia sarebbe scoppiata in 4 mense ed in 3 ristoranti della Bassa Sassonia in cui sono stati consumati germogli di soia provenienti da uno stesso vivaio.
http://www3.lastampa.it/esteri/sezioni/articolo/lstp/406220/


L'epidemia rimane prevalentemente localizzata in Germania.
Ospedali in Germania maggiormente coinvolti nei ricoveri: Lubecca, Brema e Amburgo.

Il numero dei decessi scende a 24, perché 1 decesso di ieri non è stato confermato;
Dei decessi: 18 per SEU e 6 per EHEC.
Dei casi totali d'infezione: 69% femmine; 87% in persone di età superiore ai 20 anni, con più alti tassi nella fascia di età 20-49 anni.
Tutte le persone, tranne una, si trovavano o abitavano in Germania nel periodo di incubazione dell'infezione.


Nuovi casi:
in Germania: 276 EHEC e 47 SEU
Negli altri Paesi Europei solo 2 nuovi casi di SEU ma 9 casi in meno di EHEC rispetto a quanto segnalato il giorno prima.


Tabella DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA in Europa dei casi di EHEC e di SEU:
In totale 2023 e 722 = 2745
Germania 1959 e 689 = 2648
Restanti Paesi Europei: 64 + 33 = 97 (9 casi in meno di EHEC e 2 casi in più di SEU)
Austria 2 e 0
Repubblica Ceca 1 e 0
Danimarca 12 e 8 (+1 EHEC e +1 SEU)
Francia 2* e 0 (7* casi di diarrea sanguinolenta devono essere ancora confermati)
Lussemburgo 1 e 0
Paesi Bassi 2 e 4
Norvegia 1 e 0
Polonia 0 e 2
Spagna 1 e 1
Svezia 31 e 15
Svizzera 3 e 0
Regno Unito 8 e 3

USA 3 casi di SEU, di cui 2 sospetti, e 1 caso di EHEC
Canada 1 caso sospetto di EHEC, una persona che veniva da un viaggio nella Germania settentrionale e che era venuto a contatto con un caso di EHEC in Germania.


Aggiornamento del 8.6.11 dal Robert Koch Institute:
solo una piccola parte dei pazienti aveva mangiato germogli di soia; siccome sono sospettati come veicoli d'infezione anche pomodori, cetrioli e lattuga, è in corso un 3° studio caso-controllo per indagare il consumo di insalata aventi i predetti ingredienti.


Fonte: OMS
http://www.euro.who.int/en/what-we-do/health-topics/emergencies/international-health-regulations/news/news/2011/06/ehec-outbreak-update-11

Fonte: Robert Koch Institute di Berlino
http://www.rki.de/EN/Home/homepage__node.html?__nnn=true


 

Per approfondimenti vedi il canale Escherichia Coli.