Aggiornamento alle ore 15:00 del 22.6.2011.

EHEC = enterocolite emorragica.

SEU = sindrome emolitico-uremica.


Il numero dei decessi è salito a 43, compreso quello di un bambino di 2 anni; tutti gli altri casi sono di persone di età superiore ai 20 anni.

Dal 10 giugno è stato sconsigliato di mangiare germogli crudi.
Si tratta di prodotti non esportati fuori della Germania.
I soggetti colpiti sono abitanti della Germania o turisti che vi hanno soggiornato.
Periodo di incubazione dopo avere mangiato i prodotti contaminati: 3-4 giorni.

Il batterio EHEC O 104:H4 è stato trovato anche nell'acqua di un torrente nei pressi di un impianto di depurazione; pertanto, è stato raccomandato di non fare bagni nei fiumi.


Poiché possono esserci state persone infettate con nessun sintomo o con sintomi lievi, questi potrebbero a loro volta fonte d'infezione; le persone infettate possono espellere il batterio anche a distanza di diverse settimane; perciò, è importante PER TUTTI l'igiene delle mani, soprattutto dopo avere usato i servizi igienici e prima di mangiare.
Chi ha una diarrea sanguinolenta deve subito consultare il medico.
Si ricorda che un trattamento antibiotico può essere dannoso, perché favorisce la produzione di tossine da parte dei batteri resistenti.

Tabella sinottica dei casi d'infezione.

Casi totali 3517, decessi 43.
Per il Canada 1 caso sospetto di EHEC non ancora confermato (un turista che era stato in Germania).


Fonte: OMS
http://www.euro.who.int/en/what-we-do/health-topics/emergencies/international-health-regulations/news/news/2011/06/ehec-outbreak-update-22

Ultimo aggiornamento del Robert Koch Institute del 23.6.2011:
http://www.rki.de/cln_178/nn_217400/DE/Home/Info-HUS.html



Per approfondimenti vedi il canale Escherichia Coli.