L'acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell'uomo ed è quindi una sostanza prodotta naturalmente dal corpo umano. In campo riabilitativo e nel trattamento del dolore è utilizzato grazie alle sue caratteristiche di molecola anti-urto nonché come efficiente lubrificante (come nel liquido sinoviale) prevenendo il danneggiamento delle cellule del tessuto da stress fisici. L’acido ialuronico oltre ad avere un effetto meccanico, grazie alla diminuzione dell’attrito tra due superfici articolari, ha anche un effetto antiinfiammatorio grazie al legame con alcuni recettori intraarticolari responsabili della modulazione della risposta infiammatoria stessa. Ecco che quindi la funzione sul dolore diventa duplice.

Funzioni dell'Acido Ialuronico

Funzioni dell'Acido Ialuronico

Essendo un componente fondamentale del liquido sinoviale, l’acido ialuronico è posto all'interno delle articolazioni con lo scopo di proteggere la cartilagine dall'usura e da carichi eccessivi. Il liquido sinoviale, oltre ad ammortizzare i movimenti assicura il nutrimento alla cartilagine, accelerandone i processi riparativi. Acido ialuronico

Utilizzo dell’acido ialuronico nel dolore associato all’artrosi

L'invecchiamento articolare, tipico della patologia artrosica, si associa ad un decremento della componente cartilaginea intraarticolare. Diminuisce così anche la produzione di liquido sinoviale. Una diminuzione eccessiva di tale sostanza aumenta gli attriti tra le superfici articolari causando così la comparsa di dolore legato alla maggiore produzione di sostanze infiammatorie all’interno dell’articolazione stessa. Infiltrazioni intraarticolari di acido ialuronico possono ridurre il dolore accelerando al tempo stesso i processi riparativi e migliorando la funzionalità dell’articolazione trattata. Qualsiasi distretto articolare risponde bene al trattamento infiltrativo con questa sostanza (spalla, anca, ginocchio, caviglia, dita ecc…).

 

Precauzioni e modalità di utilizzo dell’acido ialuronico

Qualsiasi tipo di infiltrazione dev’essere eseguita da un medico esperto nel trattamento infiltrativo. Bisogna sempre eseguire almeno uno studio radiografico prima di procedere all’infiltrazione anche perché in base alla gravità del processo patologico si sceglierà il tipo di acido ialuronico da utilizzare (esistono acidi ialuronici con indicazioni specifiche in base alla gravità e alla tipologia della patologia articolare). Ormai si predilige l’utilizzo della guida ecografica che minimizza gli inconvenienti relativi all’atto terapeutico e garantisce al 100% la buona riuscita del trattamento essendo in questo modo sicuri di agire con precisione nel distretto articolare voluto.