Uno studio condotto da ricercatori della Shandong University di Ji-nan in Cina, i cui risultati sono stati pubblicati sull'ultimo numero di Acta Pharmacologica Sinica ha portato alla scoperta di una proteina prodotta dal grasso viscerale a cui è stato dato il nome di “omentina-1".

 

Tale proteina correlata anche alla resistenza all'insulina e all'obesità sarebbe stata trovata in bassa quantità in individui sofferenti per malattie cardiovascolari rispetto a quelli con anamnesi negativa per queste patologie e soprattutto con dosaggi inversamente proporzionali in quei soggetti con alto indice di massa corporea (BMI). Inoltre la sua concentrazione sarebbe inversamente proporzionale alla presenza di una proteina favorente i processi infiammatori ( e quindi degenerativi ) di molti tessuti come l'interleuchina 6.

 

Ciò porterebbe a ipotizzare che le ridotte concentrazioni ematiche di questa adipokina potrebbero essere correlate all'incidenza di patologie cardiovascolari quali la sindrome coronarica acuta e l'angina pectoris stabile.

 

Per approfondimenti:  http://www.nature.com/aps/journal/v32/n7/full/aps201126a.html