E' un messaggio rivolto soprattutto ai più giovani e a tutti quelli che amano tuffarsi al mare.

I tuffi di ogni genere sono sempre molto pericolosi ma ce n'è uno, molto banale di una immensa stupidità: la capriola nell'onda.

Molto spesso le onde possono dare una falsa impressione relativa all'altezza dell'acqua che sembra molto più alta di quello che è in realtà; il risultato è un trauma a livello della base del collo che espone ad un altissimo rischio di frattura delle prime vertebre della colonna.


L'euforia del primo bagno o i giochi acquatici in compagnia possono tramutarsi in un disastro per la vita: la TETRAPLEGIA ovvero la paralisi totale degli arti. Non si torna più indietro.


Ragazzi, anche al mare, stiamo un pò attenti alla nostra salute.