La cioccolata amara è ricca di Flavonoidi, dei potenti antiossidanti che oltre a far bene al cervello, sono dotati di una potente azione antinfiammatoria antipertensiva e antitrombotica.

Una recente metanalisi pubblicata sul British Medical Journal conclude che il consumo costante di cioccolata amara (100 grami al giorno) riduce stabilmente la pressione sistolica di 5-10 punti in soggetti ipertesi e con ipertensione borderline.

Parimenti una mezza tavoletta di cioccolata amara al giorno contribuisce a tener bassi i livelli di colesterolo totale e LDL.

Ebbene credeteci o meno ma: il consumo giornaliero di 100 grammi di cioccolata amara preverrebbe secondo questo studio 85 eventi cardiovascolari acuti per 10.000  trattati in 10 anni. Un risultato praticamente strepitoso se comparato con qualsiasi altro intervento di tipo educativo o farmacologico.

Gli autori tuttavia raccomandano  che la cioccolata deve essere quella amara: quella al latte infatti e quella bianca contengono troppo zucchero e latte, nutrienti che potrebbero inibire completamente gli effetti favorevoli dei flavonoidi.

 

Fonti bibliografiche

Taubert D, et al. Arch Int Med 2007;167:626-34; Ried K, et al. BMC Med 2010;8:39)

Jia L, et al. Am J Clin Nutr 2010;92: 218-25

Markov BMJ 2012;344:e3657

Sun X, et al. J Health Econ 2008;9:313-23),