Gentili Colleghi,Gentili Utenti vorrei ribadire definitivamente che vi è una sostanziale differenza fra la pubblicità sanitaria informazione sanitaria (per esempio su riviste o inserti giornalistici o su quotidiani).

La prima è uno spazio a pagamento che una Struttura o un Singolo professionista acquista con emissione di regolare fattura che porterà al proprio commercialista.

La seconda è frutto di un contributo giornalistico su Riviste Quotidiani,Inserti Salute ecc da parte di un Professionista (o più Professionisti) che si sono distinti per particolari doti scientifiche (vedasi particolari interventi chirurgici,nuovi percorsi diagnostici,nuove terapie ecc).Tale consulenza o viene  ben pagata dalla Redazione del Giornale (Rivista,Inserto) al Professionista o viene eseguita gratuitamente per fornire una notizia importante (e obbligatoria) alla popolazione.

Non è assolutamente concepibile il contrario cioè che il professionista paghi per eseguire una intervista perchè si rientra nel campo della pubblicità personale e non nell'Informazione Sanitaria.Purtroppo proprio qui casca "l'asino"!.Chiunque ha quattrini da parte può ("mediocremente") pubblicare quello che vuole ( o quasi) su questi Pseudo-inserti Salute!

Meditate Gente.......meditate!

Attendo un VS contributo.