Proposta trattamento della vescica iperattiva con atenololo.

Ho studiato la vescica iperattiva per motivi personali, volevo capire l'intimo meccanismo e la terapia che avrei potuto adoperare. 

  1. La minzione è sotto il controllo del sistema parasimpatico tramite i nervi pelvici e come mediatore acetilcolina induce contrazione del muscolo detrusore della vescica e rilassamento dello sfintere interno.
  2. Il riepimento della vescica è sotto il controllo del simpatico tramite i nervi ipogastrici libera noradrenalina che stimola i beta recettori della vescica e provoca rilasciamento del muscolo detrusore e contemporaneamente induce contrazione dello sfintere interno.

Numerosi studi confermano che alla base della vescica iperattiva c'è un ipertono simpatico, primario o secondario. Questo ipertono simpatico rende instabile il fine meccanismo del riempimento della vescica. Stimoli ripetuti a rilasciare il muscolo detrusore della vescica inducono contrazione ripetute dello sfintere interno, da qui l'instabilità dello sfintere interno, il dolore vescicale e l'urgenza a urinare.

 

Terapia

Un betabloccante sarebbe stato utile, tra i vari beta bloccanti uno ha attirato la mia attenzione, l'ATENOLOLO che essendo eliminato per via urinaria è in grado di raggiungere concentrazioni tali da bloccare i beta 2 e i beta 3 recettori vescicali.

I Betabloccanti sono una classe di farmaci in commercio da parecchi anni, vengono adoperati in cardiologia e in medicina interna. L'atenololo è un beta bloccante cardioselettivo ma non cardio specifico, inibisce i recettori Beta 1 cardiaci, ha una durata di azione di più di 24 ore. Essendo il farmaco eliminato per via urinaria è in grado di raggiungere concentrazioni tali a livello del trigono da bloccare anche i recettori beta 2 e beta 3 presenti nella vescica, l'ho adoperato nella terapia della vescica iperattiva e nella incontineza urinaria post prostatectomia, con risultati eccellenti, sono auspicabili ulteriori studi.

L'atenololo non si deve adoperare se presente bradicardia, asma bronchiale, alcune forme di psoriasi, ipotensione arteriosa. Si consiglia di consultare sempre il propio medico di famiglia e l’autore del blog grazie.

 

Bibliografia

  1. Blocking of the sympathetic nervous system decreases detrusor overactivity in spontaneously hypertensive rats. Kim KH1, Jin LH, Choo GY, Lee HJ, Choi BH, Kwak J, Yoon SM, Park CS, Lee T. Int J Mol Sci. 2012;13(4):5048-59.
  2. Female overactive bladder syndrome and autonomic nervous system]. Hubeaux K1, Jousse M, Amarenco G. Prog Urol. 2012 Apr;22(4):199-206.
  3. Evidence for autonomic nervous system dysfunction in females with idiopathic overactive bladder syndrome. Hubeaux K1, Deffieux X, Raibaut P, Le Breton F, Jousse M, Amarenco G. Neurourol Urodyn. 2011 Nov;30(8):1467-72.
  4. Sympathetic nervous system and chronic bladder pain: a new tune for an old song. Charrua A, Pinto R, Birder LA, Cruz F. Transl Androl Urol. 2015 Oct;4(5):534-42.
  5. Evaluation of autonomic nervous system function in children with overactive bladder syndrome. Demir AD, Gursoy AE, Goknar N, Uzuner S, Ozkaya E, Erenberk U, Vehapoglu A, Dundaroz MR1, Oktem F. Neurourol Urodyn. 2016 Mar 21.
  6. Impact of sympathetic dysfunction in the etiology of overactive bladder in women: A preliminary study. Ates E, Ipekci T, Akin Y, Kizilay F, Kukul E, Guntekin E. Neurourol Urodyn. 2016 Jan;35(1):26-8