Il Gingko biloba è un fitoterapico che migliora il microcircolo arterioso, l'attività vasoregolativa, la vascolarizzazione tissutale, la permeabilità capillare; inoltre, riduce la viscosità e l'aggregazione piastrinica, con aumento della fluidità ematica; ha anche attività antiossidante ed antiradicalica (azione vasculo- e neuro-protettiva).

Le sue indicazioni principali sono le seguenti:

  • Sindromi da insufficienza vascolare arteriosa;
  • Insufficienza cerebro-vascolare con deterioramento delle funzioni cerebrali (aterosclerosi e sue manifestazioni, demenza);
  • Disregolazione nel tono vasale (malattia di Raynaud) e vasculopatia venosa con edemi;
  • Malattie bronchiali con broncospasmo.

E' controindicato nei pazienti che assumono antiaggreganti piastrinici - es. acido acetilsalicilico/aspirina - (controindicazione relativa), o anticoagulanti - es. warfarin - (controindicazione assoluta).