Fingolimod è la prima terapia orale approvata negli Stati Uniti per le forme recidivanti di sclerosi multipla e rappresenta un importante passo avanti per le persone affette da questa malattia.

Fingolimod, primo di una nuova classe di farmaci, i modulatori del recettore della sfingosina-1 fosfato (S1P-R), commercializzato con il nome commerciale di Gylenia, ha dimostrato nei trials clinici, un’efficacia superiore ad interferon beta-1a IM, con una riduzione delle ricadute del 52% ad un anno.

Uno studio della durata di due anni, controllato verso placebo, ha dimostrato che fingolimod riduce in modo significativo il rischio di progressione della disabilità.