L'attuale ricerca suggerisce che gli interventi farmacologici non affrontano in modo sufficiente tutti i sintomi e quindi le terapie alternative sono state considerate come una parte importante del trattamento per le persone affette da malattia di Parkinson. La danza si è dimostrata un'attività benefica per questa popolazione in vari ambiti dal daily-living.

Il sottoscritto pertanto, per esperienza personale e, in linea con i dati di letteratura di cui si cita la voce più recente, ne caldeggia l'uso nei pazienti affetti in un'ottica di care globale della patologia.

 

Referenze

McGill A, Houston S, Lee RY Dance for Parkinson's: A new framework for research on its physical, mental, emotional, and social benefits Complement Ther Med. 2014 Jun;22(3):426-32.