Secondo i risultati emersi da uno studio presentato all'American Accademy of Neurology che è in corso di svolgimento ad Honolulu (Hawaii) una leggera attività fisica eseguita con l'ausilio del tapis roulant permette di migliorare in modo significativo, nei pazienti affetti da malattia di Parkinson, la mobilità e il cammino. Lo studio, condotto su 67 pazienti, ha comparato l'effetto sul miglioramento del cammino e sulla motilità di 3 diverse modalità di allenamento: il tapis roulant ad alta intensità, il tapis roulant a bassa intensità e lo stretching associato all'allenamento di resistenza eseguiti 3 volte la settimana per 3 mesi consecutivi. I pazienti che avevano eseguito un training con tapis roulant a bassa intensità sono stati in grado di percorrere, al test della distanza percorsa a piedi in 6 minuti, un maggior numero di metri ad una maggiore velocità rispetto agli altri 2 gruppi.