L'A.I.M.O., al fianco di Federottica, della Fondazione Rava e della Marina Militare Italiana, partecipa alla missione del gruppo navale Cavour in Africa con l'obiettivo di visitare 2.000 bambini e di donare 1.000 occhiali.

carlo.orione_Africa-map

Il 90% delle persone cieche o con gravi menomazioni visive vive nei paesi in via di sviluppo ed in particolare in Africa.

La Portaerei Cavour, attrezzata con Sale operatorie, ambulatori visite e spazi per la realizzazione di occhiali, effettuerà il periplo dell'Africa con 10 tappe, dal Mozambico a Città del Capo.

carlo.orione_cavour

A bordo medici oculisti, infermieri e ottici visiteranno bambini e, dove occorre, appronteranno gli occhiali necessari per migliorare l'acuità visiva.

I medici volontari dell'A.I.M.O. effettueranno, se necessario, anche piccoli interventi chirurgici.

carlo.orione_bimbo_africano_cataratta

Lo scopo fondamentale di questa Missione, oltre alla individuazione e cura di patologie e difetti visivi, sarà soprattutto quello di formare personale in loco.

Specializzandi africani in oftalmologia e studenti in optometria saranno invitati a collaborare con i medici oculisti e gli ottici italiani che insegneranno loro lo stato dell'arte delle loro specifiche professioni.

carlo.orione_sightsavers

Non perdere la vista è una condizione essenziale per poter condurre una vita indipendente e dignitosa in paesi già segnati dalla povertà, dalle malattie e dall'assistenza sanitaria spesso precaria.

Per questo motivo, in qualità di Consigliere Nazionale A.I.M.O., ho accettato con entusiasmo di partecipare ad una tappa della Missione e nel mese di febbraio sarò a bordo della Cavour a Città del Capo cercando di fornire il mio contributo per aiutare i bimbi africani che soffrono e gli operatori sanitari locali a migliorare le loro conoscenze in campo oftalmologico.

carlo.orione_LogoAIMO