Nel lontano 1883, il dottor Marcus Gunn descrisse il caso di una ragazza di 15 anni con una ptosi congenita associata ad uno strano movimento dell’occhio durante la masticazione.

In questa giovane paziente era associata, abbiamo detto, anche una suggestiva ptosi palpebrale.

I pazienti con la sindrome di Marcus Gunn hanno sempre una blefaroptosi in posizione primaria, pur sempre di grado molto variabile.

Questa sindrome si presenta generalmente in maniera monolaterale.

Il riflesso di Jaw Winking consta in una momentanea e spiccata retrazione della palpebra superiore conseguente ad una stimolazione del muscolo pterigoideo dello stesso lato.

A questa particolare reazione segue un rapido ritorno alle condizioni basali o addirittura ad una chiusura della rima palpebrale piu’ accentuata.

Naturalmente piu’ accentuato e’ il fenomeno, piu’ e’ severa la situazione.

L’aspetto piu’ noioso di questa sindrome e’ proprio l’abnorme motilità dell’occhio ed è quello che generalmente e maggiormente disturba il paziente.

Oddio, forse una volta, oggi basta fare un salto su YOUTUBE,

https://www.youtube.com/results?search_query=Marcus+Gunn+Jaw-Winking+Syndrome

per trovare ragazzi e ragazzeche hanno di questo fenomeno il loro superpotere oppure il loro

essere Speciali, Super, unici, particolari, irripetibili. 

Ed e’ questo a mio parere l’atteggiamento giusto da avere.

Il pensare positivo ed il sentirsi speciali!!!

Il fenomeno di jaw winking potrebbe verificarsi aprendo la bocca,masticando, succhiando bevendo infatti i genitori sono i primi ad accorgersi della cosa, quando il bambino fa le prime poppate al seno o al biberon.

Non ci sono terapia mediche o chirurgiche consigliate.