Oggi, 15 Luglio 2016, é stato attivato il server italiano di POKEMON GO, il primo grande videogioco di “realtá aumentata” sviluppato da Niantic in collaborazione con Nintendo e Game Freak. Il primo gioco che abitua i ragazzi a guardare il mondo attraverso la fotocamera dello smartphone. Lo scopo é infatti quello di cercare i famosi “mostriciattoli tascabili” nel mondo reale sfruttando il GPS degli smartphone, catturarli attraverso la fotocamera e collezionarli per farli poi combattere in palestre virtuali posizionate nelle nostre cittá.

Negli Stati Uniti, in Australia, Nuova Zelanda e Giappone, paesi nei quali l'applicazione è stata finora distribuita, il titolo è arrivato al numero uno della classifica delle app più scaricate per iPhone dopo sole 13 ore dal lancio ed ha scavalcato Tinder e Twitter per numero di download. Nasce cosí una nuova categoria di videogiochi in cui il mondo virtuale viene mescolato a quello reale. Gli appassionati non potranno piú cercare i famosi “Pokemon” su qualche consolle comodamente seduti a casa propria ma dovranno recarsi di persona davanti a monumenti, chiese, uffici postali o moli sul mare per collezionarli tutti.

 

Se camminare all'aria aperta é certamente salutare, dal punto di vista medico oculistico potrebbe preoccupare il fatto che i giovani, dopo lo studio, continuino ad utilizzare la visione per vicino con lo sguardo fisso al cellulare senza rilassare l'accomodazione procurando, cosí, un ulteriore affaticamento visivo con possibili sintomi di stanchezza e cefalea (astenopia).

 

Intanto la Nintendo ha fatto registrare un aumento del 50% delle proprie azioni dopo una settimana dal lancio del gioco negli USA ed il successo in Italia é giá annunciato dalla quantitá di ragazzi, ma non solo giovani, che da 7 giorni, ormai, giocano e combattono tramite l'ausilio di server stranieri.

 

Cari Genitori, dal momento che sará impossibile proibire ai figli di divertirsi con “il gioco dell'anno 2016”, giocate con loro aiutandoli a miscelare gioco e voglia di stare all'aria aperta invitandoli ad apprezzare, tra una cattura e l'altra, le bellezze che le nostre cittá offrono, distogliendoli, anche se per poco, dal loro smartphone con 3 piccoli consigli:

1) Impostare sullo smartphone una luminositá alta per non affaticare la visione

2) Staccare lo sguardo dal cellulare per almeno 5 minuti dopo aver catturato un Pokemon

3) Non giocare mentre si guida l'auto, il motorino o la bicicletta

BUONA CACCIA A TUTTI