Si puo' tradurre in una "formula" tutta l'esperienza accomulata nella diagnosi e nel giusto approccio terapeutico all'occhio secco o meglio alla Sindrome da alterazione del Film lacrimale?

Forse ci sono riuscito.

 

Non tutti gli studi e ambulatori oculistici hanno tutta la strumentazione dedicata allo studio della sindrome da alterazione del Film lacrimale e delle alterazioni delle Ghiandole accessorie lacrimali, in particolare quelle di Meibomio.

Intanto saremo molto attenti nell'anamesi generale e familiare di un paziente.

Possiamo valutare gli esami di laboratorio

VES

TAS
PCR

Fattore Reumatoide

C3

C4

emocromo con formula

elettroforesi delle proteine

ANA

anti ENA.

Se non possiamo fare esami tutti gli strumentali indicati possiamo almeno valutare 

 

BUT e

TEST DI SCHIRMER

con i valori ottenuti ed aggiungiamo a mano mano i vari esami strumentali.

 

Naturalmente se, ad esempio, abbiamo la possibilita’ di eseguire 5 esami strumentali prognostici per occhio secco il denominatore della nostra frazione sara’ 5.

Il numeratore sarà 2 se gli esami positivi (ad esempio abbiamo "BUT "e "Schirmer " patologici), mentre gli altri esami: meibomiografia, lipiview e osmolarita’ sono invece normali

Avremmo allora un fattore di conversione di 2/5.

Possiamo poi aggiungere un pungeggio sull’obiettivita’clinica positiva alla lampada a fessura.

 

quindi raccoglamo una perfetta 

 

Anamnesi familiare chiedendo bene notizie sui genitori e sui parenti:


Manifestazioni oculari simili

Malattie dermatologiche in famiglia

Malattie del collagene

Malattie e autoimmuni

 

punteggio da 0 a 4

quindi nessuna malattia 0 ZERO ogni malattia 1 un punto 


Anamnesi personale

Età ci serve solo per orientare diagnosi

Sesso per valutare assetto ormonale e per conservare dati utili la fini statistici

Alimentazione e necessarie limitazioni Dietetiche (Vegetariani, vegani? diabetici, allergici o intolleranti)

(penteggio 0 zero normale alimentazione, 1 un punto per ogni differenza dietetica o intolleranza...)

Malattie cardiovascolari

Malattie respiratorie

Malattie croniche o gravi

Disordini vascolari

Allergie,

Intolleranze o sensibilizzazioni anche a farmaci

(punteggio 0 zero nessuna malattia 1 un punto per ciascun malattia)

 

Terapie mediche pregresse


Pregressa terapia corticosteroidea (sia topica che sistemica

(punteggio 0 zero nessuna terapia 1 un punto se il paziente ha fatto terapia)

Terapia con estroprogestinici o sostituti ormonali per disfunzioni endocrine 

(punteggio 0 zero nessuna terapia 1 un punto se il paziente ha fatto terapia)

 

 

 FARMACI attualmente in uso e terapie specifiche 

 

- antipertensivi,

- diuretici,

- anti dislipidemici,

- ansiolitici, sonniferi

- antidepressivi,

- colliri per il glaucoma

- antistaminici

- beta bloccanti

- atropina e atropino - simili

- decongestionanti nasali,

- analgesici,

- prodotti contro la tosse

(0 zero nessuna terapia 1 un punto per ciascun terapia in atto o eseguita in tempi recenti)

Chemioterapia

0 zero  nessuna terapia 1 un punto per ciascun ciclo di chemioterapia)

Radioterapia
( 0 zero nessuna terapia 1 un punto per ciascun ciclo di radioterapia)


                                            CHIRURGIA

 

Esiti di interventi chirurgici in particolare sull'apparato digerente

(ridotto assorbimento della vitamina A)

Esiti interventi di chirurgia oculare

Esiti interventi di chirurgia plastica, o medicina Estetica (tossina botulinica? Filler?)

Traumi

Paresi

Ustioni

Causticazioni

Tutti gli altri eventuali fattori ,che possano aver danneggiato le ghiandole lacrimali, i movimenti

                               oculari o la sensibilità corneale

 (0 zero nessuna chirurgia o fattore di rischio 1 punto per ciascun

intervento chirurgico o fattore di rischio)

 

punteggio da 0 a 5 rischio lieve
da 5 a 10 rischio medio
dopo 10 rischio elevato




                                Questionario : Storia Clinica

 

Storia clinica del disturbo:

- da quanto tempo ha gli occhi secchi? (solo a fini anamnestici non fa punteggio)

-Ha secchezza o anche sensazione di bruciore agli occhi?

- fa fatica ad aprire gli occhi al mattino?

-ha secrezione agli occhi e sulle ciglia?

- ha disturbi oculari?

- ha disturbi agli occhi anche a casa o al lavoro?

- E’ intollerante alle lenti a contatto?

- Variano i sintomi durante la giornata?

- preferisce alcuni luoghi?

-ha un posto preferito a casa sua?

- ha difficolta’ ad uscire da casa in particolari condizioni meteo?

 punteggio da 0 a 5 rischio lieve
da 5 a 10 rischio medio
dopo 10 rischio elevato

 





Questionario Terapia già effettuata per Occhio secco:

(non da un punteggio)


Solo colliri o anche farmaci per via generale o altri presidi?


Quali lacrime artificiali ha usato?


Ha usato collirio al cortisone?


Ha usato collirio alla ciclosporina?




Questionario: Stili di vita

 (non da un punteggio)

Usa abitualmente un cellulare con uno schermo tipo tablet o smarthphone?


Il suo lavoro richiede uso del computer?


trascorre davanti al computer piu’ di 5 ore al giorno?

 

Lavora in un edificio con aria condizionata?

 

Viaggia spesso per lavoro?


passa davanti al televisore piu’ di 3 ore in un giorno?


beve meno di 2 litri di acqua al giorno?


Ha bisogno di bere per ingoiare?

Beve caffè o thè? 

Beve alcolici?

Fa sport? all’aperto o in palestra? 


usa abitualmente un cappello? 

Usa occhiali da vista? 


ha necessita’ di usare occhiali da sole?

per il lavoro o per lo studio ha necessita’ di usare occhiali con filtri protettivi (tipo Blu controll)?

 

 

Naturalmente il segreto e' saper raccogliere la storia Clinica ed intuire il grado di severita' dell"occhio secco e scegliere sempre insieme al paziente la strategia terapeutica ideale.

Il paziente e la sua famiglia sono i migliori alleati del Medico Oculista per la cura e la guarigione del paziente con occhio secco.

 

LUIGI MARINO

Direttore scientifico

CENTRO ITALIANO OCCHIO SECCO

profluigimarino@gmail.com