ESAME del FUNDUS OCULI e Tumore al seno: quanto è importante

 Tumore al senoQuante donne sono al corrente dell'importanza di sottoporsi ad un esame della retina (fundus oculi) in presenza di una storia clinica pregressa di Carcinoma mammario o della sola familiarità positiva? 

Come è noto, l'esame della retina è un momento diagnostico fondamentale attraverso il quale è possibile diagnosticare o monitorare numerose malattie (le più note sono diabete e ipertensione). Il riscontro di un'alterazione retinica è spesso un campanello di allarme che orienta il medico verso il corretto giudizio diagnostico o il percorso terapeutico più appropriato.

In effetti sono tantissimi i quadri patologici che il medico Oculista può diagnosticare o sospettare attraverso l'esame del fundus oculi, incluse molte patologie tumorali.

Nel caso del Carcinoma mammario, il tumore a più elevata incidenza e mortalità nel sesso femminile (stima AIOM 2017), questo esame si rivela fondamentale.

Le metastasi uveali, infatti, sono i tumori intraoculari più frequenti (2-9%), sebbene la loro presenza sia sottostimata.
L’uvea è la struttura oculare vascolare e nel 70% dei soggetti affetti da secondarismi uveali è presente una storia clinica positiva per tumore primitivo. Nei pazienti con storia negativa, è stata successivamente diagnosticata e scoperta la sede primaria del tumore nel 49% dei casi.

Il tumore che più frequentemente può metastatizzare intraocularmente è proprio il carcinoma mammario (47%), seguito da quello polmonare (21%). Le lesioni sono solitamente coroideali (90%) e possono essere uniche o multifocali, monolaterali o bilaterali.
Tende a manifestarsi 3-6 anni dopo il tumore primario, mentre nel 4,9-7% dei casi è il primo segno silente di malattia.

E’ pertanto fondamentale la diagnosi differenziale con altre lesioni simili (melanomi, osteomi, emangiomi...)ed è indispensabile sensibilizzare la popolazione e i medici, tutti, a non dimentare questo esame semplice ma importante.

Si raccomanda quindi di sottoporsi periodicamente all’esame del fundus oculi.

Con l'estate alle porte, si consiglia SEMPRE l'utilizzo di occhiali solari protettivi e di non esporsi nelle ore più calde. (sulla retina non potete applicare la crema solare!)

 

Fonti: