Su Wikipedia la periartrite scapolo omerale  si legge così:

In passato questo termine era molto usato per definire un quadro sintomatologico caratterizzato da dolore acuto e marcata limitazione funzionale, al quale corrispondeva una radiodiagnostica caratterizzata dal reperto di calcificazioni periomerali.”

Il termine di "Periartrite scapolo omerale" fu coniato da Dupley nel 1872 (come si vedrà in seguito).

In effetti, oggi si può ancora parlare di “Periartrite scapolo omerale”?

Credo proprio di no perché lo sviluppo di nuove tecnologie hanno portato a definire meglio il quadro eziopatogenetico per cui anche la diagnosi è molto più precisa.

Le nuove tecniche di imaging hanno cambiato la classificazione della patologia di spalla, ecco i tempi:

  • Nel 1895 sono stati scoperti i RAGGI X, da parte fisico tedesco Wilhelm Conrad Röntgen che descrisse per primo le loro proprietà
  • Anche se già sviluppata nel 1822, l’ ECOGRAFIA per uso umano è cominciata molto più tardi nel 1940 con i primi studi di Karl Theodore Dussik (noto neurologo-psichiatra dell’Università di Vienna).
  • Agli inizi del 1970 fu ideata e realizzata dall'ingegnere inglese Godfrey Hounsfield e dal fisico sudafricano Allan Cormack  la TAC  (vinsero il premio Nobel per la medicina nel 1979)
  • Nel 1972 l'americano Raymond Vahan Damadian brevettò la RMN (risonanza magnetica) per lo studio del corpo.

Considerando che i padri della medicina non avevano a disposizione tale possibilità di imaging, ecco che tutto si basava sulla propria esperienza clinica e la diagnosi si fondava soprattutto sull’esame clinico.

Il termine di “Periartrite scapolo omerale” (Duplay 1872) era usato per descrivere una condizione clinica con forte riduzione (attiva e passiva) del movimento della spalla in tutte le direzioni. E’ per me un onore citare i grandi maestri di medicina e chirurgia che hanno fatto la storia medica:  

  • Duplay 1872 “Periarthrite scapulohumerale”
  • Dickson & Crosby 1932 “Periartrite della spalla”
  • Pasteur 1932 “Tenosynovitis LHB”
  • Codman 1934 “Uncalcified tendinite”
  • Lippman 1943 “Cicatrici di LHB”
  • Nevasier 1945  “Capsulite adesiva”
  • Moseley 1945
  • Withers 1949 “Coinvolgimento di borsa subacromiale”
  • Simmonds 1949  
  • DePalma (1952)
  • Meulengracht e Schwartz (1952)
  • Nevasier (1962)
  • McNab (1971)
  • De Seze (1974)
  • Bridgeman (1972).
  • Bruckner & Nye (1981).

 

STATO ATTUALE

Oggi le patologie della spalla sono molto ben definite e  ben classificate grazie all’aiuto delle raffinate e precise tecniche d’imaging.  Riporto brevemente una breve classificazione:

 

CUFFIA DEI ROTATORI - CAPO LUNGO BICIPITE - CAPSULA

1)     Lesione del sovraspinoso

2)     Lesione del sottospinoso

3)     Lesione del sottoscapolare

4)     Lesione del piccolo rotondo (PR)

5)     Lesione del capo lungo bicipite (CLB)

6)     Rottura completa cuffia dei rotatori irreparabile   

7)     Tendinite calcifica

8)     Spalla congelata

 

LUSSAZIONE – INSTABILITA’

1)     Lussazione di spalla

2)     Lesioni TUBS (Traumatiche)(BANKART)

3)     Lesioni AMBRI (Atraumatiche)

4)     Lesioni AIOSS (Acquisite)

5)     Lesioni SLAP

6)     Lesioni ALPSA

7)     Altre lesioni (Hill-Sachs/SLIP ecc.)

8)     Lassità di Spalla

9)     Lussazione della clavicola

10)   Lussazione sterno claveare

 

SCAPOLA

1)     Sindrome da conflitto sub/scapolare Lesioni del labbro glenoideo

2)     Cisti del labbro glenoideo

ARTROSI

1)     Scapolo omerale (G/O)

2)     Acromion claveare (A/C)

3)     Sterno claveare (S/C)

FRATTURE

1)     Testa omerale o prossimali

2)     Diafisi omerale

3)     Scapola e Glena scapolare

4)     Clavicola

 

NECROSI AVASCOLARE TESTA OMERALE

1)     Cause

2)     Terapia

 

NERVI

1)     Lesione dei nervi

2)     Distrofia del fascio scapolo omerale

3)     Amiotrofia

4)     Paralisi del muscolo trapezio

5)     Paralisi del nervo accessorio spinale

6)     Sindrome dello spazio quadrilatero

7)     Paralisi del nervo soprascapolare

 

... e non è ancora finita!

 

RIFERIMENTI:

1. Andren L, BJ Lundberg. Il trattamento della spalla rigida dalla distensione giunto durante artrografia. Acta Orthop Scan 36:46-53, 1965.

2. Balci N, Balci MK, Tuzuner capsulite adesiva della spalla S. e la gamma di movimento della spalla di tipo II diabete mellito: associazione con complicanze diabetiche. J Diabete Compl 13:135-140, 1999.

3. Bruckner FE, Nye CJS. Uno studio prospettico di capsulite adesiva della spalla in una popolazione ad alto rischio. Q J Med 198:191-204, 1981.

4. Bunker FE, Anthony PP. la patologia della spalla congelata. Un Dupuytren-come la malattia. JBJS Br 77:677-638, 1995.

5. Bunker, TD, J Reilly, Baird KS, Hamblen DL. Espressione di fattori growtrh, citochine e metalloproteinasi della matrice in spalla congelata. JBJS Br 82:768-773, 2000.

6. Cameron RI, McMillan J, Kelly IG. Ricorrenza di una "spalla congelata primaria": rapporto di un caso. J Surg Spalla Gomito 9:65-67, 2000.

7. Codman EA. La spalla. Boston: Thomas Todd Co., 1934.

8. Diercks RL, M. Stevens delicato scongelamento della spalla congelata. J Surg Spalla Gomito 13:499-502, 2004.

9. DePalma AF. Perdita di movimento scapolo. Ann Surg 135:193-204, 1952.

10. De Seze. Les épaules douloureuses et les épaules bloquees. Concours medica 96, 5329-5357, 1974.

11. Dickson JA, Crosby EH. Periartrite della spalla: l'analisi di 200 casi. JAMA 99:2252-2257, 1932.

12. Dudkiewicz I, Oran A, M Salai, Palti R, Pritsch M. idiopatica capsulite adesiva: risultati a lungo termine del trattamento conservativo. Isr Med Assoc J 6:524-526, 2004.

13. Duplay ES. De la periarthrite scapolo-omerale et des raiduers de l'epaule qui en son la conseguenza. Arch Gen Med 20:513-542, 1872.