Si sta avvicinando un momento molto importante nella mia vita professionale: dopo molti anni e tante soddisfazioni, lascerò Humanitas. Lì sono nato e cresciuto dal punto di vista professionale, e di quel posto e dei professionisti che ci lavorano conserverò sempre un ricordo importante.

 

Per me è giunto il momento di imbarcarmi in una nuova e stimolante avventura: insieme al collega Gianluca Cusmà costituiremo un nuovo reparto di Chirurgia Protesica Mininvasiva in seno al Gruppo Ospedaliero San Donato, il più importante gruppo privato nella sanità italiana (www.grupposandonato.it). Opereremo presso la Casa di Cura La Madonnina a Milano e presso l’Istituto di Cura Città di Pavia, anche in regime di convenzione col Sistema Sanitario Nazionale.

 

Siamo molto entusiasti del progetto e siamo certi che sarà un'occasione importante per migliorare ulteriormente il servizio che offriamo ai nostri pazienti. Garantiremo infatti il medesimo livello qualitativo clinico a cui li abbiamo abituati in questi anni, in strutture di altissimo livello ma che - essendo molto più piccole - offrono certamente la possibilità di migliorare l'aspetto organizzativo ed umano nell'ottica di rendere sempre più personalizzata e confidenziale l'assistenza al paziente.

 

Siamo naturalmente molto orgogliosi dell'opportunità che un prestigioso gruppo come Gruppo ospedaliero San Donato ci sta offrendo e ce la metteremo tutta per essere all'altezza di questo onore.

Abbiamo tante idee e tante novità in serbo per il futuro, e non vediamo l'ora di poter iniziare a lavorarci sopra e continuare il nostro percorso di crescita.

 

Naturalmente non abbandonerò tutti i pazienti che ho operato finora, e che potranno prenotare i controlli in una qualunque delle mie sedi professionali chiamando il numero 342 632 69 54.

 

Manterrò infatti inalterato il mio impegno nelle città in cui visito. Potrebbero esserci prossimamente piccole variazioni negli orari delle visite e nella ubicazione degli studi, ma rimangono inalterati i canali e le modalità di prenotazione.

Per quanto riguarda invece le visite presso le due nuove strutture, nel giro di pochi giorni saranno aperte le agende.

 

Per qualunque informazione, vi invito a contattare info@caldarella.it.