Qualcosa si muove

Un automobilista, sorpreso dalla Polizia a fare un pisolino in auto nella corsia di emergenza dell'autostrada, si è giustificato dicendo che tale "siesta" era per lui necessaria perchè affetto da apnee notturne. A tal punto gli organi di Polizia hanno chiesto revisione della patente di guida e visita medica per verificare la sussistenza dei requisiti di sicurezza. 

L'opposizione dell'automoblista ha condotto alla storica sentenza del TAR Lazio (Sez. III del 5 settembre 2012): il ricorso è stato respinto.

I giudici hanno confermato la possibilità da parte della Polizia di verificare la capacità di guidare in sicurezza. La sonnolenza diurna infatti è troppo spesso causa di incidenti stradali in soggetti affetti dalla Sindrome delle Apnee Ostruttive durante il Sonno (OSAS).