Pazzia, depressione e malattie mentali in generale sono oggetto di una lunga serie di pregiudizi duri a morire. Chi non ha mai avuto un disturbo del genere non riesce a comprendere che cosa significhi e tende a farsi delle idee sbagliate al riguardo: nascono così i luoghi comuni.

Un altro tipo di miti deriva invece da un'ignoranza collettiva sulla materia: spesso ci si improvvisa tuttologi, si parla per sentito dire. In questo modo il mondo della salute mentale si circonda sempre più di un alone di mistero che lo rende quasi inquietante. Ma le malattie psichiche sono problematiche all'ordine del giorno, che potrebbero riguardare ciascuno di noi e dei nostri cari: è bene quindi informarsi a dovere.

"Le persone affette da malattie mentali sono diverse"

Alle persone affette da disturbi mentali si associa spesso un senso di separazione, di diversità e di incurabilità. Proprio per questo il malato ha paura a rendere nota la propria problematica.

"Il disagio mentale è qualcosa che appartiene a noi come esseri umani, è il 'gas di scarico' della mente", afferma Roberto Di Rubbo, medico chirurgo e specialista in psicoterapia e psichiatria.

"Il disagio mentale sta alla base di tutte le persone, ma qualcuno lo sviluppa in maniera più intensa. I pazienti psicotici non sono marziani, ma persone con un disagio connesso con l’esistenza stessa della mente".

 

Estratto dall'intervista dell' HUFFINGTON POST 23.10.2015.

 http://www.huffingtonpost.it/2015/10/08/miti-malattie-mentali_n_8262458.html