Una barca a vela naviga solo se si crea un clima che sviluppi le potenzialità individuali all'autoresponsabilizzazione, all'indipendenza e alla cooperazione. Basi indispensabili anche alla vita sociale.

È il principio alla base di Invertiamo la rotta, progetto interregionale triennale di terapia in barca a vela per adolescenti a rischio.

I mezzi? La navigazione in mare e l'esplorazione delle sue ricchezze nel Mediterraneo, sperimentando la conoscenza di sé e il lavoro di gruppo in un'esperienza di evasione e divertimento orientata da limiti e regole "sicure". Invertiamo la rotta è infatti un progetto innovativo di supporto agli enti che hanno in carico minori in condizioni di disagio familiare e sociale, che utilizza la navigazione a vela per accompagnare, arricchire e verificare gli specifici percorsi educativi in corso.

Leggi tutto su: http://www.repubblica.it/