Pronti per un nuovo anno scolastico?

Spesso per i bambini dislessici e le loro famiglie l’inizio della scuola segna la “ripresa delle ostilità”: dei bambini con i loro quaderni e i loro voti, dei genitori con i loro figli, delle famiglie con la scuola e gli insegnanti.

 

Da quest’anno, però, c’è un aiuto concreto in più.

Il 12 luglio 2011 è stato emanato dal MIUR il decreto attuativo della legge 170/2010 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico.

 

Tale decreto individua le modalità di formazione dei docenti e dei dirigenti scolastici, le misure educative e didattiche di supporto utili a sostenere il corretto processo di insegnamento/apprendimento, le forme di verifica e di valutazione per garantire il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con diagnosi di Disturbo Specifico di Apprendimento.

 

In particolare l’Art.6 “Forme di verifica e valutazione” sottolinea come la modalità valutativa, periodica e finale “deve essere coerente con gli interventi pedagogico-didattici” individuati per il ragazzo nel corso dell’anno scolastico, al fine di “dimostrare effettivamente il livello di apprendimento raggiunto, mediante l’applicazione di misure che determinino le condizioni ottimali per l’espletamento della prestazione da valutare”.

 

Inoltre l’Art.7 “Interventi per la formazione” dispone che venga attuata adeguata attività di formazione per gli insegnanti e i dirigenti, sulle caratteristiche dei DSA e gli strumenti per l’individuazione precoce, sulle strategie didattiche e di valutazione più idonee, sulla gestione della classe e l’orientamento dei ragazzi con DSA.

 

Inoltre, le linee guida allegate, ispirate alla ricerca scientifica in materia di DSA, forniscono indicazioni dettagliate per l’attuazione delle disposizioni decretate.

 

La legge 107/2010 e il decreto attuativo, insieme ad altre informazioni, sono raccolte in una pagina dedicata interamente ai Disturbi Specifici dell'Apprendimento, nella sezione relativa all’Istruzione del sito ufficiale del MIUR (http://www.istruzione.it/web/istruzione/home).