FANTASIE EROTICHE: ora le donne osano parlarne

Oggi le donne sono più a loro agio nella sessualità e molte di loro ammettono di avere fantasie sessuali.

Alcune immaginano di fare l’amore con un famoso attore, altre con l’affascinante sconosciuto visto in metro. Altre sognano romanticamente di stare con il partner davanti al fuoco, con fragole e champagne. C’è chi vorrebbe essere l’oggetto sessuale di un uomo sconosciuto depravato, e chi si vede con un’altra donna, sotto lo sguardo del proprio uomo. Alcune immaginano di essere prese con forza, vorrebbero i polsi legati, provare la sensazione di essere sottomesse al partner.

I pudori, però, persistono. Molte donne hanno paura della propria sessualità. Alcune credono che parlare delle fantasie sia un passo che porta necessariamente a metterle in atto, ma in realtà nessuno ci obbliga a realizzare davvero quello che sogniamo!

Altre donne si domandano se gli scenari che le eccitano siano “normali”, ma in tema d’immaginario non ci sono regole, non ci sono fantasie buone o cattive.

Diverse donne iniziano a confidarsi con il partner: il dialogo sui sogni segreti alimenta spesso la complicità all’interno della coppia.

Tutte le donne hanno fantasie, ma alcune ne hanno meno consapevolezza di altre.

Spesso le fantasie aiutano l’eros: tutte coloro che non sono soddisfatte sessualmente, dovrebbero stimolare il proprio immaginario erotico. Ad esempio, leggere libri erotici e/o guardare dei film, e osservare le proprie sensazioni, capire cosa affascina e seduce. In seguito, nel rapporto amoroso, basta evocare il ricordo di tali emozioni per risentire di nuovo quel piacere.