Qual è la scuola superiore più adatta per mio figlio?

- Mio figlio va male in matematica, quindi non deve scegliere una scuola scientifica.

- Mio figlio non è bravo a scuola, quindi deve scegliere un Istituto Tecnico perchè è più facile rispetto ad un Liceo.

- Mio figlio è bravo in tutte le materie quindi può scegliere qualsiasi cosa.

- Si dovrebbero assecondare i desideri dei propri figli? Se sì, in che modo?

- Come si manifestano le inclinazioni verso una materia o un corso di studi?

Queste sono solo alcune delle domande  (e delle credenze) che si pongono i genitori dei figli tredicenni alle prese con la scelta del percorso scolastico successivo alla scuola media.

Ogni momento della nostra vita chiede di effettuare delle scelte, più o meno importanti. Il desiderio è  quello di prendere la decisione giusta riducendo al minimo la possibilità di errore.

“Decidere”  viene dal latino de-cidere, che propriamente significa tagliar via, mozzare.

E’ necessario fare un taglio infatti, bisogna accettare il dato di fatto che ogni scelta comporta un guadagno, ma anche una perdita.

Quando queste scelte riguardano i figli, gli interrogativi aumentano, il desiderio di prendere la strada giusta è pressante e la paura di commettere degli errori è elevata.

Per orientarvi nella scelta, vi suggerisco degli spunti di riflessione  rimandandovi ad un articolo scritto da me lo scorso anno:

http://www.medicitalia.it/giselle.ferretti/news/309/Come-scegliere-la-scuola-superiore-Suggerimenti-per-genitori-e-figli