Intensive Short-Term Dynamic Psychotherapy (ISTDP)

Messa a punto dallo psichiatra H. Davanloo negli anni '50, e che trova le sue radici nella psicoanalisi. Attraverso un approccio vis a vis e un atteggiamento attento e costantemente attivo da parte del terapeuta, rappresenta uno strumento estremamente efficace e di breve durata, con varie tipologie di persone.

E' una tecnica ritenuta completa ed efficace con un numero i sedute ridotto rispetto alla terapia classica. 

Lo scopo principale è quello di

  • cambiare tratti del carattere quando è necessario
  • rimuovere i sntomi

Qual'è il ruolo del terapeuta?

 Il ruolo del terapeuta risulta quello di essere particolarmente attivo rispetto al ruolo di osservatore neutrale, cercando di attivare l'esperienza emotiva del paziente, che rappresenta il veicolo della trasformazione in cui il paziente viene invitato a sentire, sfidare  e assumersi la responsabilità di cambiare.

Il terapeuta che adotta questa tecnica cerca di scoprire emozioni represse. Molti pazienti sviluppano strutture punitive che il terapeuta affronta direttamente.

Modalità 

Il trattamento della ISTDP è solitamente video-registrato al fine di osservare nuovamente le sedute per favorire la dinamica terapeutica. Le sedute sono vis a vis.

Su quali problematiche è efficace?

Da studi recentissimi risulta che l'ISTDP, sia efficace con problematiche quali disturbi ossessivi, disturbi di personalità, attacchi di panico, disturbi d'ansia, disturbi fobici.

La filosofia di questa tecnica è quella di favorire un cambiamento in un lasso di tempo conveniente. In moltissimi casi anche un singolo intervento produce una remissione dei sintomi.