A cura di Dr. Elton Kazanxhi Director A.G.I Albanian Gestalt Institute of Tirana.

 

Carissimi Lettori e Studenti di Tirana  dell' A.G.I  Come molti di voi sanno la psicoterapia oggi nel 2014 è un evento non raro,nel senso che sempre di più le persone si rivolgono allo psicologo e psicoterapeuti per chiedere aiuto psicologico. Negli ultimi anni stiamo assistendo sempre di più alla crescita di una particolare branca della psicoterapia che viene denominata Psicotraumatologia. Ovvero quella branca che cura gli aspetti traumatici nel paziente.

Nella Psicotraumatologia il terapeuta  di qualsiasi orientamento sia studia e cerca attraverso i ricordi del paziente gli eventi traumatici del passato che mantengono in vita la sintomatologia attuale  del paziente. 

Quello che mi colpisce di questi studi è la forza e il legame che trovo tra sintomo attuale del paziente e  trauma /legame di attaccamento nel passato.

Secondo tale prospettiva  i traumi o esperienze traumatiche del passato mantengono nel qui ed ora la stessa forza affettiva del trauma vissuto. Questa esperienza spesso si chiama anche "dissociazione" vale a dire: un meccanismo di difesa al trauma vissuto ,in altre parole Non vivere abbastanza il presente. Spesso la persona puo’ avere del flashbacks ,immagini del passato,spesso cammina con la testa per aria, sbaglia uscita dell’autostrada,  come per dire che aspetti della nostra personalità funzionano a compartimenti stagni,in modo non integrato “intero”.

Alla fine compito di ogni psicoterapia è questo raggiungere l’integrazione nel proprio funzionamento. Questo non integrazione  o dissociazione  spiega diversi disturbi tra cui Depressione ,vergogna, stati di ansia,Attacchi da panico,dipendenze,autolesionismo e problemi relazionali. Sono per cosi dire parti di noi che si attivano nel presente senza il nostro controllo.

Questo potete verificarlo voi stessi, con la vostra esperienza,vi sarà capitato di reagire a delle  situazioni in  un modo non appropriato; ad esempio:  arrabbiarvi tanto e non sapere il perché vista la situazione di poco conto,oppure reagire ad uno spavento in modo esagerato,sentirsi ansiosi e non sapere il perché.

Fu di Janet (1921) l'intuizione originaria secondo cui le esperienze traumatiche  del passato hanno  un impatto fortissimo nel mantenere la sintomatologia attuale del paziente  nel presente, perchè parti di noi traumatiche ( Gestalt Aperte) si attivano ne Qui ed Ora. 

Questo non basta perché anche il legame o stile di attaccamento con i “care giver” o chi si è preso cura di noi “ Madri,Padri,Tata ecc” ha influito sulla nostra crescita e sicurezza di base  come per dire sullo stile relazionale. Questo puo' gravare in tal caso  la sintomatologia,  oppure migliorararla se il paziente ha avuto una buona relazione : stile di attaccamento sicuro con i genitori.

Nel mio lavoro di ricerca-clinica e insegnamento presso A.G.I. "Albanian  Gestalt Institute con sede a Tirana" e grazie al lavoro di colleghi come Dr.ssa Daniela Coco,Raul Bartozzi,Chiara Pagnanelli, Besarta Taci, Dorotea Ricci, Giorgio Gualazzi, stiamo cercando di sintetizzare un modello integrato di psicoterapia. Arricchendo questo  con i contributi dei vari modelli:

Neuroscienze e T.C.C.

Psicoterapia  Sensomotoria

Gestalt Therapy,

Psicotraumatologia  e E.M.D.R.

Trovo questo interessante perché mi spinge a cercare nel 2014  una congiunzione tra modelli.

Penso che  possiamo essere definiti” Eclettici”  direi di  si, siamo anche  cosi, perché l’uomo va visto in modo integrato perché ogni persona ha un proprio modo di stare nel mondo,  ciò che può funzionare per uno non può funzionare per l’altro.

Nel 2014 disponiamo di modelli di interevento efficaci quindi perché non usare il meglio per ognuno dei nostri pazienti /clienti?

Questo assioma  mi sembra vincente nel fare diagnosi e intervento. Sono disposto a metterlo a grandi linee per iscritto:

Assessment, Raccolta dati, Anamnesi:·        

 -Storia famigliare Storiografia o (Autobiografia)·        

 -Stile di Attaccamento e relazioni oggettuali separazione/ individuazione oggetto buono interno  

 -Relazioni  tra Fratelli, Sorelle

 -Eventi lista traumatica dei ricordi cardine·        

 -Scala  da quanto vi disturba da 0 a 10 la vostra sintomatologia attuale

 

IL nostro modello di Psicoterapia e cicli di intervento:

 

Psicoterapia Integrata  A.P.I. Albanian Psychotherapy Integrated

Questo Modello di lavoro va preso a grandi linee come Guida di un percorso breve dove in tempi rapidi bisogna fare una diagnosi di intervento e poi subito un piano di trattamento efficace da scegliere.

Un esempio:

Prima Fase    da  1-6  incontri      Pre- contatto  (Metodo Rogersiano ,Empatia, Riformulazione, parafrasi)

Seconda Fase da  1-8 incontri      Contatto  (Lavoro Gestaltico sui stili di contatto e interruzione)

Terza Fase        da  1-18 incontri Contatto Pieno  Psicotraumatologia e  tecniche E.M.D.R.  (lavoro più tecnico sulla dissociazione traumatica e elaborazione)

Quarta Fase  da  1-8 incontri  Post - Contatto Compiti a casa , Home Work e  Mentalizzazione sui risultati ottenuti.

P.S. Il presente articolo è una riflessione personale fatta per i studenti dell’A.G.I. Scuola di psicoterapia a Tirana. Si specifica che EMDR è un marchio cosa per cui puo' solo essere appresa dall'aposita albo e associazione EMDR. Per un trattazione approfondita leggere la bibliografia

Bibliografia: Dissociazione traumatica Comprenderla e Affrontarla Edizione Mimesis

                 :Manuale di psicoterapia integrata edizione Raffaello Cortina E. Giusti.

                 :Gestalt Therapy Edizione Astrolabio 1973

 

Contatti: www.facebook.com/albaniangestalt

             www.facebook.com/Gestaltherapy